Il fotografo Craig Burrows ci mostra la luce ‘invisibile’ di piante e fiori utilizzando i raggi ultravioletti

Craig Burrows è un fotografo californiano amante delle sperimentazione che, nel 2014 dopo aver visto le opere del suo collega Oleksandr Holovachov e della sua fotografia a raggi ultravioletti, decide di approfondire il fenomeno della luce invisibile emessa dalla piante e creare una raccolta di foto che possano testimoniare questo incredibile evento.

Il termine tecnico di questo tipo di fotografia è detto UVIVF, Fluorescenza visibile indotta da radiazione ultravioletta, grazie alla quale, anche le piante più semplici rivelano una bellezza incredibile.

“Allo stesso modo con cui una maglietta blu brilla sotto una luce nera, la maggior parte del materiale organico brilla almeno un po’ con la stimolazione dei raggi UV e in tutti i tipi di colori”

 

Utilizzando una torcia LED con luce ultravioletta a 365nm, Craig P. Burrows è riuscito ad ottenere delle spettacolari macrofotografie di fiori e piante dai colori surreali.

La cosa interessante di questo tipo di fotografia, è che il risultato finale è una sorpresa: non si può prevedere quale fiore darà il risultato più particolare.

Info: Facebook | Twitter | Instagram | cpburrows.com

Monarda

Balm fotografare fiori buio luce invisibile fotografia

Alcea

Hollyhock Middlebits fotografare fiori buio luce invisibile fotografia

Tarassaco

Dandelion fotografare fiori buio luce invisibile fotografia

Brugmansia

Angels Trumpet fotografare fiori buio luce invisibile fotografia

Calla

Calla Lily fotografare fiori buio luce invisibile fotografia

Leptospermum

Leptospermum fotografare fiori buio luce invisibile fotografia

Pianta succulenta

Succulent Cluster fotografare fiori buio luce invisibile fotografia

Camelia

Camelia fotografare fiori buio luce invisibile fotografia

Coreopsis tintoria

fotografare fiori buio luce invisibile fotografia 41

Girasole Messicano

Girasole messicano fotografare fiori buio luce invisibile fotografia

Comments

comments

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*